Seleziona una pagina

La digitalizzazione del ciclo di vita delle opere

Con iI Decreto BIM (DM 560/2017) è stato introdotto nel mondo dell’edilizia un nuovo metodo operativo per la gestione di tutte le fasi realizzative di un’opera, dalla progettazione alla dismissione, passando per la realizzazione e la manutenzione. I diversi attori del settore, progettisti, stazioni appaltanti, imprese esecutrici, manutentori e gestori delle opere, dovranno utilizzare strumenti capaci di interfacciarsi tra loro e di scambiare e custodire tutte le informazioni relative all’intero ciclo di vita di ogni opera, realizzandone un modello virtuale.

In sostanza il Decreto BIM ha definito un obbligo scaglionato, a partire dal 2019, di utilizzo di metodi e strumenti elettronici di modellazione per le opere pubbliche, andando progressivamente a investire (entro il 2025) tutti gli appalti, a prescindere dall’importo dei lavori.

Il mondo dell’edilizia è in fermento da tempo, con diversi operatori, tra ordini e albi professionali, società di formazione e poli universitari, che propongono percorsi di formazione specifici per i professionisti della progettazione, i primi chiamati a confrontarsi con questa nuova prospettiva virtuale.

Teamax porta il BIM in cantiere

Una delle caratteristiche del Building Information Modeling è il requisito di interoperabilità dei sistemi di modellazione: non esiste un unico strumento capace di gestire le informazioni in ottica BIM, ma ogni strumento sviluppato con questa finalità deve utilizzare un formato dati standard (IFC- Industry Foundation Classes), che ne consenta lo scambio e l’utilizzo in modo sicuro, senza errori né perdita di informazioni.

I prodotti Teamax rispettano questo requisito e trasportano il BIM dalla fase di progettazione a quella esecutiva, consentendo la raccolta delle informazioni che riguardano tutte le fasi realizzative dell’opera: i controlli sui materiali e le relative certificazioni a garanzia della tracciabilità, la gestione dei rifiuti dai rapporti di analisi ai formulari di identificazione che ne attestino il corretto smaltimento, la verifica delle condizioni di salute e sicurezza in cantiere e gli stati di avanzamento dei lavori confluiscono in un’unica piattaforma accessibile da tutti i soggetti interessati e in funzione della competenza specifica.

Newsletter

 

Iscriviti alla nostra newsletter Teamax